DALLA TRADIZIONE ALL’INNOVAZIONE
NEL MONDO DEGLI SHELTER


OLTRE 40 ANNI DI CRESCENTE E ININTERROTTO SFORZO E LAVORO NEL CAMPO DEGLI ALLOGGIAMENTI PER APPARATI ELETTRONICI PERMETTONO A CELANTEL DI GARANTIRE:

Engineering, Project Management & Manufacturing site

From small cabinet to big shelters turnkey solutions

Storia della CELANTEL

Celantel S.r.l. nasce nell’anno 2000 su iniziativa di Enzo Celant come proseguimento di una scommessa, iniziata oltre quarant’anni fa, incentrata nel campo della climatizzazione passiva di alloggiamenti per apparati elettronici.
Questo ininterrotto percorso ha consentito di affrontare le più svariate problematiche introducendo formulazioni innovative e del tutto inedite, come la climatizzazione passiva, per portare a compimento i progetti più sfidanti sorti nel mercato a partire dal BAM project URSS (shelter artico) e Ford Project Marocco (shelter desertico).
La compagine societaria, con sede a Vimercate (MB) per le parti ingegneristiche e gestionali, si avvale di uno staff di 12 professionisti: ex colleghi di comprovata capacità e maestranze con alti profili esperienziali. Mentre, le attività manifatturiere e quelle di collaudo vengono svolte in due poli: Parma per gli shelter passivi & attivi e Carnate (MB) per i rack e i cabinet passivi metallici.
Celantel riversa la fiducia del suo avvenire sugli esiti dell’attività di ricerca, impegnando ingenti risorse per il conseguimento di obiettivi ambiziosi. Tutti i prodotti Passively Cooled della Celantel sono brevettati. Ad oggi Celantel ha prodotto e fornito oltre 1.000 shelter destinati alle aree geografiche di Medio Oriente, Africa, Australia.


IDEA DEL PASSIVO

Realizzare dispositivi in grado di controllare la temperatura senza consumo di energia e senza manutenzione.


L’idea del Passivo - Affidabilità e vantaggi
Lo spunto per questa invenzione viene colto, ancora negli anni 70, in Telettra dallo staff di cui Enzo Celant faceva parte, per far fronte alla necessità di dotare le stazioni remote di telecomunicazione di sistemi di climatizzazione che non avessero bisogno di energia elettrica supplementare a quella destinata agli apparati. Questo ha portato alla messa a punto e alla realizzazione di dispositivi in grado di trasferire verso l’esterno, il calore prodotto all’interno dagli apparati, senza consumo di energia ed esenti da manutenzioni con effetti di aumento dell’affidabilità globale.
Su questa scia la Celantel ha sviluppato e realizzato formulazioni progettuali che hanno consentito di accrescerne le prestazioni e la semplicità d’utilizzo, con conseguente effetto sui costi e sull’estensione dei fronti applicativi.

Nessun consumo di energia necessaria per il condizionamento (o fortemente ridotti).

Aumento considerevole dell’affidabilità globale per assenza di parti meccaniche in movimento e fluidi in pressione.
Azzeramento delle manutenzioni grazie al circuito idraulico  sigillato ed “elastico” esente da rabbocchi.

Gli apparati sono alloggiati in un ambiente senza ingresso diretto di aria e con un controllo della temperature senza sbalzi repentini.

Cabinet Passivo & Shelter Passivo

 
Criterio di Funzionamento - Il diodo e il condensatore termico
Per rendere la climatizzazione indipendente da fonti energetiche è giocoforza attingere all’energia resa disponibile dalle condizioni climatiche ambientali. Infatti il sistema passivo utilizza l’energia termica resa disponibile durante la notte, trasferendola ed accumulandola all’interno per poi cederla agli apparati durante le 24 ore. Viene impiegato un dispositivo brevettato che si fregia di due peculiarità: è perfettamente sigillato per cui non necessita di rabbocchi in fase operativa ed è di tipo modulare. Quale vettore termico e funzione di accumulo viene utilizzato un fluido.
Ciascun modulo passivo è diviso in due stadi:
-L’accumulatore/Scambiatore (interno)
-Il radiatore di raffreddamento (esterno)
Il modulo accumulatore/scambiatore, adempie la funzione di controllo termico interno e grazie ad una opportuna sagoma a fisarmonica e ad una collocazione funzionale ai flussi termici, consente l’assorbimento termico atteso. La funzione di accumulo, in particolari circostanze, viene integrata con l’aggiunta di specifici prodotti come Materiali a Cambiamento di Fase (Phase Change Materials - PCM).
Lo scambiatore esterno, tipicamente collocato all’estremità superiore dello shelter o del cabinet e siffatto in modo da rendere agevole la pulizia, ha una configurazione tale da massimizzare lo scambio termico per conduzione verso l’ambiente e per irraggiamento verso lo spazio cosmico, introducendo un effetto di sottoraffreddamento notturno.

Il dispositivo di climatizzazione passiva, consegue le modalità operative di un diodo termico, consentendo il trasferimento del calore interno verso l’esterno e non viceversa.
FASE DIURNA
Il calore generato dagli apparati alloggiati all’interno, sommato al contributo dovuto alla sollecitazione ambientale, viene accumulato nel serbatoio tramite l’accumulatore interno, riscaldando il liquido in esso contenuto.
FASE NOTTURNA
Il fluido all’interno dello scambiatore esterno si raffredda attivando il processo di circolazione nel circuito chiuso (convezione naturale), fino al suo ciclo di raffreddamento.
Criteri di Progetto
La modalità di calcolo è essenzialmente basata sulla differenza fra la temperatura minima notturna esterna e la temperatura interna massima ammissibile dagli apparati elettronici.
Questo calcolo usa un complesso algoritmo sviluppato dalla Celantel che, sulla base delle temperature specifiche delle località in oggetto, certificate da banche dati mondiali o sui requisiti di progetto, permette di stimare in modo accurato tutti i parametri costruttivi del sistema passivo e dello shelter, fornendo i grafici delle prestazioni attese.

PRODOTTI E APPLICAZIONI

Quando la climatizzazione non dipende dall’energia elettrica – ZERO ENERGY

Si caratterizza per:
・Ambiente interno a tenuta stagna.
・Assenza di parti meccaniche in movimento.
・Assenza di fluidi in pressione.
・Circuito idraulico stagno.
L’applicazione riguarda stazioni remote o applicazioni a manutenzione nulla.
Quando la climatizzazione dipende parzialmente dall’energia elettrica – ENERGY SAVING
L’applicazione riguarda stazioni ad alta dissipazione termica. Conserva tutte le altre caratteristiche dei sistemi passivi e garantisce un consumo energetico ed una manutenzione limitata. Si identificano tre sottocategorie di prodotto, applicabili in stazioni fisse o mobili:

Semipassivo ad alta capacità
Sistema derivato dal passivo con circolazione dell’acqua agevolata con una pompa e ventilazione interna o esterna per aumentare lo scambio termico. Permette dissipazioni termiche elevate pur mantenendo le caratteristiche di bassa manutenzione e consumo.

Ibrido
Sistema a condizionamento passivo supportato con condizionatore ausiliario o chiller, che si attiverà solo nei mesi più caldi dell’anno.
Semipassivo a tre vie
Costituito da uno scambiatore termico a tre vie dotato di accumulo e ventilazione forzata. Garantisce un controllo della temperatura con bassi consumi. Modulo di dimensioni compatte che permette una ottimizzazione degli spazi all’interno dello shelter e l’installazione anche su shelter già in campo in sostituzione al tradizionale condizionatore.
Quando la climatizzazione si avvale di dispositivi attivati elettricamente e/o di accorgimenti atti a consentire l’ingresso/uscita dell’aria.

Si caratterizza per:
・Controllo della temperatura gestita da un condizionatore.
・Ventilazione con introduzione diretta di aria.
・Permette l’installazione di unità split, monoblocco o a tetto.

Realizzazioni con corpi shelter in pannelli compositi senza telaio (Vetroresina o Alluminio) o con cabinati a configurazione container in acciaio.

L’utilizzo di questi sistemi non presenta limiti a priori.
L’impegno della Celantel è di estenderne l’uso in applicazioni finora gestite con sistemi tradizionali.
Tuttavia gli impieghi più ricorrenti si hanno in questi campi:

・Oil Gas On-shore and Off-Shore.
・Ferrovie: stazioni di controllo treni.
・Autostrade: stazioni di controllo traffico, visibilità e altro.
・Stazioni di radiotelefonia cellulare RBS.
・Stazioni ponti radio, fibra ottica.
・Stazioni di monitoraggio climatico e ambientali.
・Stazioni di monitoraggio traffico aereo.
・Alloggiamenti elettronici aeroporti.
・Stazioni e sottostazioni elettriche ed alloggio trasformatori.
・Cabine analisi.
・Stazioni satellitari.
・Broadcasting, radio, tv.
・Archivi centrali.
・Rack Server.

SPECIFICHE TECNICHE

Alloggiamenti
Si possono individuare due tipologie di alloggiamenti:
Cabinet (con accesso diretto agli apparati senza walk in facility)
Shelter (con accesso interno walk in facility)

Tecnologia costruttiva
Corpo Shelter o Cabinet base Celantel è costituito da una struttura originale composita, esente da telaio metallico, sempre formata da sei pannelli monolitici multistrato costruiti mediante un processo di formatura a pressione e temperatura controllata.
Ciascun pannello presenta due “pelli” esterne in Fibra di Vetro Rinforzata Poliestere (Glass Fiber Reinforced Plastic - GRP) o metallica e un cuore in pannelli estrusi di polistirene espanso o lana di roccia.

Qualità costruttive
Semplice e rapida riparabilità.
Assenza totale di saldature.
Nessuna verniciatura (gel coat) con GRP.
Assenza di manutenzione.
Imballo marino non necessario.
Schermo solare non necessario.
Adatto ad installazioni anche in ambienti desertici o artici.

Caratteristiche tecniche
・Resistente a corrosione ed attacco di acidi (GRP).
・Isolamento termico altamente accurato.
・Assenza di ponti termici e zone di condensazione.
・Protezione IP 65 o IP66.
・Resistenza al fuoco da classe M2 a REI120.
・Temperature di impiego da -50°C a +60°C.
・Elevato isolamento elettrico intrinseco di tutta la struttura con utilizzo di materiali dielettrici.
・Rinforzi metallici integrati alle pareti per ancoraggio apparati.
・Calpestabilità 500 kg/m2 e resistenza a pressione sulle pareti (test di pressione fino a 160 kg/ m2).
・Resistenza allo scratching e Dent Resistance ASTM D 256.
・Nessuna protudenza , assenza di viti, rivetti o elementi metallici di giunzione.
・Disponibilità di aperture senza limitazioni di posizione o ampiezza.
L’ingegneria Celantel disegna, configura e fornisce il prodotto, secondo la specifica di progetto, completo di:

・Impianto elettrico personalizzato.
・Impianto di luci interne ed esterne.
・Quadro di distribuzione per servizi e/o apparati cliente.
・Sistemi di continuità di alimentazione (UPS).
・Passaggio cavi a tenuta e cablaggi speciali.
・Sistemi fotovoltaici ed eolici.
・Gestione ridondanze e ventilazione e sviluppo di logiche di gestione.

Sicurezza
・Impianti rivelazione fumi / incendi.
・Impianti rivelazione H2 o altri gas esplosivi.
・Sistemi di monitoraggio e registrazioni allarmi (porta, temperatura...)
・Sistema di monitoraggio condizionamento attivo o passivo.
・Sistemi di segnalazione allarmi.
・Sistemi automatici di spegnimento incendio.


Servizi
・Calcoli termici per shelter attivi o passivi.
・Calcoli strutturali.
・Dimensionamento carichi a fondazione.
・Consulenza su formulazioni integrate.
・Fornitura infrastrutture chiavi in mano.
Test Climatici
Effettuati in camera termica certificata di dimensioni 15x5x5m, permette di valutare il reale comportamento termico del dispositivo (Cabinet o Shelter) una volta installato sul sito di destino.



Test Meccanici
Carico su pavimento.
Carico su tetto.
Resistenza al vento.
Resistenza porta e pareti.
Test impermeabilità .
Test Elettrici
Collaudo impianto elettrico.
Verifica funzionalità accessori.
Collaudo condizionamento.
Controllo isolamento impianto elettrico.
Misura di resistenza elettrica del pannello isolante.

brevetti



Invenzione
Shelter Artico a condizionamento passivo.
Dispositivi e Shelter a condizionamento Passivo e Semipassivo.
Armadio da esterno e alloggiamento per batterie  a condizionamento Passivo e Semipassivo.
Shelter a costruzione ed assiemaggio in pannelli vetroresina (VTR) mono blocco.
Serbatoio/scambiatore ad alta efficienza (per sistema a condizionamento passivo).
Sistema di distribuzione pesi per applicazioni di shelter su tetto.
Serbatoio/scambiatore modulare.
Serbatoio/scambiatore modulare in polietilene.
Dispositivo a condizionamento passivo per shelter telecom.
Scambiatore di calore esterno in metallo / polietilene.
Modulo a raffreddamento passivo o semipassivo per shelter apparati.
Sistema a condizionamento passivo integrato in shelter e/o armadi.


Unico e brevettato, il serbatoio/scambiatore modulare in polietilene offre:
・la massima protezione contro la corrosione.
・un circuito idraulico chiuso senza sfiatatoio con variazioni di volume compensate direttamente nel serbatoio.

certificazioni

Celantel ha lavorato in oltre 100 progetti internazionali, collaborando con le maggiori organizzazioni di telecomunicazioni, oil & gas e con i più grandi “contractors” internazionali, come:



Celant.Tel è cetificata ISO 9001 : 2008



  • Adco
  • Aramco
  • Gasco
  • TwistNESMA
  • Trading Co
  • Petrofac
  • International LTD
  • BP&T
  • International
  • STC
  • LIBYANA
  • MOBILE PHONE
  • Descon
  • Sonatrach Co
  • NEC
  • INEO
  • PDO
  • Engineering Co
  • Development
  • Company (IDC)
  • FUJITSU
  • CAT
  • TENESOL
  • FIMER
  • SIEMENS
  • Eni-Saipem
  • TSS4
  • FRAMES Energy
  • Systems
  • Yandalux GmbH
  • NPCC
  • MADAF.TEL
  • SYS.CO
  • Thales
  • General
  • Dynamics

GALLERIA

Portfolio 1

cabinet metallici

1 - 11

Portfolio 1

cabinet vetroresina

1 - 4

Portfolio 1

cabinet interrati

1 - 1

Portfolio 1

shelter passivi

1 - 2

Portfolio 1

shelter attivi

1 - 11

Portfolio 1

shelter semipassivi

1 - 3

Portfolio 1

shelter interrati

1 - 10

Portfolio 1

batteri box

1 - 2

Portfolio 1

shelter in kit

1 - 1

Portfolio 1

TEST E COLLAUDI

1 - 8

Portfolio 1

KIT DI MONTAGGIO

1 - 5

Tel. +39 039 608 42 17
Tel. +39 039 661 19 79
Fax. +39 039 608 42 13
Skype: EnzoCelant
Info@celantel.com
Via Francesco Vigo Pellizzari, 28
20871 Vimercate (MB)
Italia

Contact